2012 - Robert A. Weinberg

MIT Whitehead Institute for Biomedical Research, Cambridge, MA

Motivazione
Weinberg, Robert A. Ph.D, viene raccomandato come vincitore soprattutto per due importantissime scoperte che risalgono al 1979 e al 1980 quando, a seguito dell’isolamento del DNA dalle cellule del cancro negli esseri umani, il Dr. Weinberg riuscì a trasformare la cellula di un topo in vitro da normale a maligna. Nel 1981 e 1982 insieme ad altri laboratori riuscì a clonare e definire i primi oncogeni (neu nel neuroblastoma del ratto e ras nel carcinoma della vescica  umana). Inoltre un fatto importante nella lettura della struttura del gene del carcinoma della prostata venne letto dal laboratorio Weinberg nella conversione di un normale proto-oncogeno in oncogeno, altra pietra miliare nell’oncologia moderna.  Il dr. Weinberg fece un altro sperimento decisivo nel 1999 con la prima trasformazione di successo di una normale cellula umana. A differenza dei precedenti modelli di topo utilizzati, nella cellula umana si dovevano sperimentare almeno 5 diverse tragitti regolatori per acquisire le proprietà di cellula cancerosa.

Il Presidente Davide Bassi con il dott. Robert Weinberg
2012 - Robert A. Weinberg
unchecked checked